di Francesco Migliarese, Responsabile Scientifico Il Laboratorio delle Idee

balzano 2


Martedì 20 ottobre il Lab#Idee incontrerà il giovane scrittore Marco Balzano, che con il suo romanzo “L’ultimo arrivato” (edito da Sellerio) si è aggiudicato il Premio Campiello 2015. Premio letterario tra i più prestigiosi del panorama italiano, il Campiello ha un regolamento del tutto peculiare perché il vincitore viene scelto (dopo la selezione dei critici che individuano i cinque finalisti) da una giuria popolare composta da 300 lettori. Tra i vincitori delle passate edizioni figurano Primo Levi, Dacia Maraini, Antonio Tabucchi, Giuseppe Pontiggia, Margaret Mazzantini, per citarne alcuni.

“L’ultimo arrivato” è la storia di Ninetto, un bambino di nove anni costretto a emigrare dalla Sicilia verso Milano in cerca di lavoro. È un romanzo ben scritto, che fa sorridere e a tratti commuovere. Per noi giovani milanesi, poi, è anche uno sguardo su un passato recente e poco conosciuto della nostra città.

Con Marco Balzano ci piacerebbe confrontarci sul divario tra il Nord e il Sud Italia che da centocinquant’anni appare incolmabile. Ma anche sul tema dell’immigrazione: cosa possiamo imparare dal recente passato per affrontare la crisi che viviamo oggi? Soprattutto, però, vorremmo parlare con lui di educazione e di scuola (Balzano è docente in un liceo): c’è o non c’è una vocazione all’insegnamento? Che impatto hanno gli insegnanti nella crescita delle persone? E perché vengono riconosciuti (e pagati) così poco? E poi: cos’è e che senso ha la letteratura?

L’appuntamento è per martedì 20 ottobre, dalle 19.30, presso lo splendido salone del Museo Bagatti Valsecchi, grazie a Speechati che ha voluto ospitare il Laboratorio delle Idee per questo appuntamento così ricco. Non mancate!

***

info: www.facebook.com/events/872026409519208/

iscrizioni: maele.typeform.com/to/YUYzkN